28 settembre 2018 at 13:49  •  Posted in Canto dei popoli, In Evidenza, Musica by  •  0 Comments

FLAUTI IN DANZA: Skyron

musiche ispirate alle danze e alle tradizioni popolari, arrangiamenti originali per quartetto di Flauti traversi.

Skyron (Σκίρων) è il nome che gli antichi Greci davano al Maestrale, il vento da Nord-Ovest caratteristico per la sua intensità e forza rigeneratrice.

I componenti del quartetto sono: Mattia Giandonato-flauto/ottavino, Veronica Khizanishvili-flauto, Marica Tirone-flauto/flauto in sol, Francesca Grosso-flauto/flauto basso.
Musiche di Bartók, Brahms, Puccini, Respighi, Bizet, Saint-Saëns, Čajkovskij

Skyron Flute Ensemble
“Skyron (Σκίρων) soffiava forte da nord-ovest, nel mediterraneo antico. Era un vento potente, fresco, rigenerante, capace di spazzare via l’aridità dei pensieri stagnanti e di infondere l’idea della lontananza, lo slancio per la creatività, la voglia cieca di rendere tutto migliore. Ci auguriamo di portarvi le dinamiche imprevedibili del vento, l’energia della vita su cui passa dolce, la forza cherigenera l’essenziale, la musica supera tutto e viaggia lontano.”

Skyron Flute Ensemble è un Quartetto di Flauti Traversi. Un progetto che nasce nel 2015 a Roma, dalle energie, dagli investimenti e dal contributo paritario di quattro strumentiste provenienti da Lazio, Abruzzo e Georgia.
Skyron (Σκίρων) è il nome che gli antichi Greci davano al Maestrale, il vento da Nord-Ovest caratteristico per la sua intensità e forza rigeneratrice. Gli strumenti suonati nell’Ensemble sono, oltre ai più consueti Flauti in Do, l’ottavino, il Flauto in sol e il Flauto Basso.

I repertori proposti, con arrangiamenti rigorosamente originali, si modellano sia per concerti in forma tradizionale, sia nella forma, ideata dal quartetto stesso, del Concerto Dipinto, in cui ogni brano è accompagnato dalla proiezione, o dall’esposizione in sala di dipinti originali.

I componenti del quartetto sono:
Mattia Giandonato flauto/ottavino
Veronica Khizanishvili flauto
Marica Tirone flauto/flauto in sol
Francesca Grosso flauto/flauto basso

Autori degli arrangiamenti:
Mattia Giandonato
Francesca Grosso

 

VERONIKA KHIZANISHVILI
Nasce a Tbilisi, Georgia il nel 1988, in una famiglia di musicisti. Diplomatasi nel 2005 con il massimo dei
voti, nello stesso anno viene ammessa al Conservatorio “V.Sarajishvili” di Tbilisi. Frequenta le masterclass,
con celebri flautisti : Juliette Hurel, Benoit Fromanger, Boris Previsic, Mike Mower, Martin Fahlenbock;
partecipa ai concorsi nazionali ed internazionali, come: “Quarto Concorso di fiati di François Leleux”, e il
“Concorso Internazionale di Flauto” di Thessaloniki, Grecia. Nel 2007 vince la Borsa di Studio conferita
dall’Ambasciata Italiana di Tbilisi per gli studenti meritevoli, che le permette di svolgere uno Stage di tre
mesi a Roma presso il Conservatorio “S.Cecilia” con il M° M.Eckstein. Nel 2008 viene ammessa al
Conservatorio di “S.Cecilia” di Roma nella Classe del M° F.Albanese. Negli anni di studi si esibisce in
ambienti musicali come: l’Auditorium Parco della Musica, la Sala Accademica del Conservatorio, il Teatro
Argentina, la Sala Baldini, l’Auditorium del Seraphicum, partecipa ai concorsi ottenendo diversi premi. Nel
2011 si Laurea con 110 e lode al Conservatorio di “S. Cecilia”, e grazie a questo a novembre ottiene il
premio “Via Vittoria” come miglior diplomata del Conservatorio stesso. Nel 2014 conclude il Biennio di
Flauto presso il Conservatorio di Roma col massimo di voti. Attualmente prosegue con l’attività
concertistica in diverse formazioni da Camera, e svolge l’attività d’insegnamento presso l’AMRC ed
“Aimart”. Dal 2012 perfeziona gli studi all’Accademia Internazionale di Imola, sotto la guida dei Maestri
A.Oliva e M.Valentini, ed ha ampliato le proprie competenze attraverso il Biennio di Flauto Traversiere/
Barocco, conseguito nel 2017 presso il Conservatorio di “S. Cecilia” di Roma col M° E.Casularo.

MATTIA GIANDONATO
Nasce a Roma il 24 Settembre 1992. Intraprende ad 11 anni lo studio del flauto alla S. M. S. Giuseppe
Bagnera con il M° Roberta Barbera. Prosegue i suoi studi presso il Conservatorio “A. Casella” di L’Aquila
sotto la guida del M° Luigi Tufano, diplomandosi con il massimo dei voti e la lode. Attualmente prosegue i
suoi studi con il M° Andrea Oliva e il M° Maurizio Valentini. Attualmente segue il corso annuale di Flauto
tenuto dal M° Maurizio Valentini presso l’Accademia AIMART. E’ insegnante di flauto presso l’Accademia
Musicale Praeneste e l’Accademia Italiana del Flauto e tutor dei flauti dell’Orchestra Papillon. Ha
collaborato con l’Orchestra Sinfonica Abruzzese e la EY Talents Orchestra del M. Carlo Rizzari. Ha
frequentato i corsi di alto perfezionamento “I FIATI” presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, sotto
la guida del M° Andrea Oliva. Dal 2006 partecipa alle attività dell’orchestra Papillon diretta dal M° Simone
Genuini, con la quale si è esibito in qualità di solista ai MirabellGarten e nella Cattedrale dei Santi Ruperto
e Virgilio di Salisburgo nell’ambito del Festival “Cantus Salisburgensis” per cori e orchestre, al Pontificio
Istituto di Musica Sacra di Roma, all’auditorium dell’Università “La Tuscia” di Viterbo, alle “Terme
Tettuccio” di Montecatini nell’ambito del Festival per orchestre giovanili tenutosi a Firenze. Ha suonato
inoltre al Mozarteum di Salisburgo, nell’Aula Magna dell’Università La Sapienza e nell’Auditorium “Ennio
Morricone” dell’Università Tor Vergata di Roma, nella Sala delle Colonne del Museo Nazionale della
Scienza e della Tecnologia “Leonardo da Vinci” di Milano. Ha fatto parte per tre anni della Giovane
Orchestra del Teatro dell’Opera sotto la direzione del M° Antonio Cipriani, il M° Tonino Battista e il M°
Germano Neri, esibendosi nei concerti al Teatro dell’Opera, al Teatro Nazionale e al Teatro Eliseo di Roma.
Nel 2008 ha partecipato alle esecuzioni del brano “Studi per l’intonazione del mare” di Salvatore Sciarrino
al Teatro Palladium di Roma. Nell’anno 2011-12 ha suonato in qualità di primo flauto nella JuniorOrchestra
dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia diretta dal M° Simone Genuini, e nell’Ensemble di flauti diretto
dal M° Carlo Tamponi, esibendosi nella Sala Santa Cecilia dell’Auditorium Parco della Musica di Roma Ha
partecipato alle masterclass dei dei M° Andrea Oliva, Paolo Taballione, Luigi Tufano, Giampaolo Pretto,
Maurizio Valentini, Michele Marasco, Claudio Montafia, Luciano Tristaino.

MARICA TIRONE
Nata ad Avezzano (AQ) il 12 gennaio 1992, inizia lo studio del flauto traverso sotto la guida del maestro
Paolo Totti, diplomandosi da privatista nel 2010 con ottimi voti presso il Conservatorio Santa Cecilia di
Roma. Dal 2005 al 2015 fa parte stabilmente dell’orchestra di flauti ‘’I Flauti di Toscanini’’, con la quale
svolge numerose tournée in Italia e all’estero e incide due CD con solisti di fama internazionale. Laureanda
in Archeologia presso l’Università di Roma Tre. Iscritta al Biennio di Flauto traversiere. Attualmente
membro dello Skyron Flute Ensemble, affianca l’attività concertistica all’insegnamento del flauto traverso
presso associazioni musicali.

FRANCESCA GROSSO
Intraprende ad undici anni lo studio del Flauto Traverso con i Maestri Cilona, Eramo, Ledda e Pelura. Si
diploma a pieni voti nel 2010 presso il Conservatorio S. Cecilia. Ha frequentato il Corso di alto
perfezionamento triennale del M° Michele Marasco presso l’Accademia Italiana del Flauto. Ha partecipato
alle masterclass di Michele Marasco, Rien De Reede, Luciano Tristaino, Andrea Oliva e Paolo Taballione
sullo studio della tecnica e del repertorio flautistico solista ed orchestrale del Novecento. Nel 2013 consegue
la Laurea Triennale in Arti e Scienze dello Spettacolo, facoltà di Scienze Umanistiche presso l’Università La
Sapienza di Roma con una tesi in Etnomusicologia, curata dal prof. Francesco De Melis sulle problematiche
contemporanee dell’ascolto nella fonosfera della città di Roma, elaborando partiture informali originali. Ha
studiato armonia e composizione moderna con il M° Stefano Scatozza. Dal 2016 ha dato vita con successo
a laboratori sulla sinestesia rivolti ai bambini di cinque anni integrando gli studi universitari sul paesaggio
sonoro con la propedeutica musicale e la pittura. Dal 2016 si avvicina allo studio della teoria musicale
ottomana e dal 2017 intraprende lo studio flauto Ney. Dal 2012 al 2017 ha collaborato come parte solista
con “I Flauti di Toscanini” diretti da Paolo Totti, suonando il particolare Flauto Contrabbasso. Ha
accompagnato in orchestra grandi solisti internazionali in sale e teatri prestigiosi, in tourneé in Italia,
Spagna, Francia e Germania. Ha suonato con l’Ensèmble Severino Gazzelloni curata da Michele Marasco,
nell’Orchestra dell’Accademia Muzio Clementi e con la Xilon Orchestra di Paolo Matteucci. Ha fatto parte
per un anno del gruppo di musica mediterranea Otiskuri Orkestra, prendendo parte ad iniziative di
promozione sociale. Ha negli anni partecipato in varie formazioni musicali a progetti promossi dal comune
di Roma. Pittrice e disegnatrice, affianca all’attività di insegnamento un’attività concertistica che spazia su
più generi e una ricerca musicale volta all’ampliamento delle possibilità espressive della musica e della
pittura attraverso l’unione tra le arti. Vincitrice del premio de Andre 2017 per la pittura. Dal 2015 fa parte
del quartetto di flauti traversi Skyron Flute Ensemble in cui suona il flauto basso. Dal 2018 suona in trio con
C. Palumbo ed E. Graziosi su repertori originali.

Leave a Reply