2 ottobre 2017 at 20:30  •  Posted in Canto dei popoli, danza, In Evidenza, Musica by

 

L’arte musicale araba è forse ciò che subito sovviene nell’immaginario collettivo, non appena la mente si volge ad oriente. Le atmosfere sembrano veicolare in melodie che richiamano una cultura tanto diversa dalla nostra.

In Medio Oriente, in particolare: in Libano, in Siria, in Palestina e in Iraq, c’è l’usanza di trasmettere agli altri la gioia di stare insieme, l’affetto dell’amicizia e l’amore della famiglia attraverso la danza, questo tipo di ballo si chiama dabka e viene praticata in occasioni importanti come le nascite, i matrimoni e feste nazionali.

Una delle forme di folklore dell’area mediorientale espressa attraverso una danza, è la dabka Essa racchiude e testimonia i tratti della cultura palestinese, rappresentandola e tramandandola.

Biografia:

Abeer Hamad-Alrifai, è una cantante popolare palestinese.
L’ amore per il patrimonio culturale della sua terra, l’ ha sempre spinta a lavorare nella musica tradizionale e alla danza (Dabké).
Palestinese della regione di Jenin, canta le canzoni popolari con una sottigliezza attenta nel riunire la tradizione con  una modernità di suoni e di toni.
Fa parte del gruppo di ballo palestinese Hanine (Nostalgia) a Parigi dal 1989-1992. Ha partecipato a numerosi spettacoli che presentano musica tradizionale palestinese in Francia, Giordania, Germania e Belgio. I suoi viaggi le hanno permesso di avere un ricco repertorio di musica popolare.
Abeer è la fondatrice del gruppo di danza popolare palestinese (dabké) e membro attivo di diverse associazioni culturali. È presidente dell’associazione ALQUDS

Abeer significa fragranza, profumo di fiore, ecco perché è la fragranza del suo paese, che ci farà sentire,scoprire e conoscere con l’arte della danza e del canto.
Ambasciatore indispensabile nella trasmissione del suo amore per le persone e per la tradizione culturale della Palestina.