28 febbraio 2017 at 15:50  •  Posted in Archeotrekking, In Evidenza, Visite Guidate by  •  0 Comments

Sabato 11 – For de porta: MONTEROTONDO ARCHEO, CULTURA E…

Alla scoperta del territorio di Monterotondo, sulla Via Salaria, ricco di testimonianze archeologiche e di tesori artistici. Prenotazione obbligatoria: am.procacci@alice.it

https://it.wikipedia.org/wiki/Monterotondo

monterotondo museo

http://www.beniculturali.it/mibac/export/MiBAC/sito-MiBAC/Contenuti/MibacUnif/Eventi/visualizza_asset.html_2128483334.html

 

monterotondo

L’area archeologica della via Nomentum-Eretum si trova in località Tor Mancina (Monterotondo, RM), a ovest di Monte Oliveto, nel terreno del CRA-Consiglio per la Ricerca e la Sperimentazione in Agricoltura, all’interno della R. N. a gestione provinciale Macchia di Gattaceca e Macchia del Barco.

La sua istituzione, avvenuta nel 2002, è stata possibile grazie al parere favorevole della Soprintendenza Archeologica del Lazio e del CRA, con i finanziamenti della Provincia di Roma, Assessorato all’Ambiente, Dip. IV, Serv. 5 “Aree protette e Parchi regionali” e grazie alla collaborazione del Comune di Monterotondo, e in particolare del Museo Archeologico Territoriale.

Le ricerche archeologiche, organizzate dalla sede Mentana-Monterotondo di Archeoclub d’Italia, in particolare dalle archeologhe Sara Paoli e Tiziana Sgrulloni, sotto la direzione scientifica della Soprintendenza Archeologica del Lazio, hanno attualmente riportato in luce un tratto molto ben conservato di strada romana basolata e alcune sepolture lungo i sui lati di varia tipologia e natura, da importanti edifici sepolcrali a più modeste sepolture alla cappuccina. Il tratto di basolato rinvenuto in località Tor Mancina è parte del più ampio tracciato della via Nomentum-Eretum: tale asse viario costituiva la prosecuzione della via Nomentana che, dopo aver oltrepassato il centro latino di Nomentum, si ricongiungeva con la via Salaria nei pressi della sabina Eretum.

Leave a Reply