29 gennaio 2016 at 20:24  •  Posted in In Evidenza, Letteratura by  •  0 Comments

Primo appuntamento dei due incontri previsti  con Aurora Morelli autrice dei “I figli tiranni”

la frattura culturale tra le generazioni

L’obiettivo che ci poniamo è quello di sottolineare l’espropriazione della memoria culturale, che a partire dalla metà degli anni Settanta del Novecento si è riversata sulle nuove generazioni contaminando le singole identità, i legami affettivi e tutte le relazioni sociali. Cancellare la memoria comporta di conseguenza l’eliminazione dell’esperienza della trasmissione culturale. Quali condizioni hanno creato, nella nostra epoca, la frammentazione dei legami e quindi di quei valori condivisi con l’Altro che soli ci mettono al riparo dalla deriva del vuoto e dello smarrimento?

Aurora Morelli, psicologa di orientamento psicoanalitico, svolge attività di psicoterapeuta e di consulenza sui disturbi dell’infanzia e dell’adolescenza. E’ autrice del volume I figli tiranni. L’eredità dei genitori smarriti

ingresso libero

altre vie 2 incontri Aurora3

Leave a Reply