4 marzo 2015 at 11:12  •  Posted in Canto dei popoli, In Evidenza, Musica by  •  0 Comments

Per il ciclo Il Canto dei Popoli:ISEMILLA – Musiche di passaggio da oriente a occidente!!

mancusi

 

semilla

SEMILLA
musiche di passaggio da Oriente ad Occidente.

Verranno eseguiti i brani che soprattutto hanno lasciato un segno nella nostra cultura, attraverso le migrazioni… In un ipotetico viaggio a volte ritmico a volte melodico da oriente ad occidente passando per l’Italia!

Lavinia Mancusi: voce, violino, chitarra
Gabriele Gagliarini: percussioni
Riccardo Medile: chitarra, liuto spagnolo, chitarra battente

Il progetto SEMILLA nasce dalla collaborazione tra la cantante folk Lavinia Mancusi e il percussionista Gabriele Gagliarini, arrangiatore e produttore dell’ album. “Semilla”, termine derivato dallo spagnolo e indicante la “semina”, vuole essere una chiave di interpretazione, una metafora del presente: una “semina” di suoni e culture, che seppur diversi, germogliano nella stessa terra.

La musica tradizionale italiana, con la sua capacıtà evocativa e poetica, frutto di millenni di storia e di incontri, é assunta come punto di vista privilegiato e nucleo ispiratore di un viaggio musicale che percorre non solo le coste del Mediterraneo, ma anche quelle del Nuovo Mondo, terra di contaminazione e di dialogo fertile tra le culture alla stregua Mare Nostrum.

L’ album costituisce il coronamento musicale di un lavoro che Lavinia Mancusi e Gabriele Gagliarini conducono da anni attraverso molteplici studi sul campo, riguardanti sia la musica che la danza tradizionale. L’ entusiasmo scaturito dalla scoperta di legamı ritmici e musicali tra le differenti culture popolari arcaiche del mondo, ha condotto alla creazione di tale opera: la musica dell’ umanıtá si somiglia, si cerca e si ritrova sempre, anche quando a dividere i popoli vi sono non solo guerre, ma interi oceani e artificiali confini nazionali. E’ cosi che il Sud Italia incontra il Perù, il flamenco incontra il nord Africa e cosi via, in una fusione che si ritrova e rinnova nel mondo contemporaneo. Il messaggio di “Semilla” é chiaro: la musica é nomade e noi esseri umani siamo i frutti di tale movimento. Noi siamo diventati stanziali, la musica no: ci supera e ci precede nel viaggio alla scoperta e nell’ incontro con l’altro.

Leave a Reply