8 ottobre 2014 at 9:40  •  Posted in danza by  •  0 Comments

DARSHAN”

Spettacolo di danza classica indiana bharata natyam

Con HARU KUGO

 

locandina definitiva darshan spettacolo 18 ottobre

 

Il Bharata Natyam è una delle più antiche e complesse forme di teatro danza sorta più di 2500 anni fa in India, nell’odierno stato meridionale del Tamil Nadu.

In origine veniva eseguito esclusivamente dalla casta delle devadasi (letteralmente dal sanscrito, ‘ancelle di dio‘), all’interno del precinto sacro del tempio come parte integrante del servizio rituale dedicato alla divinità. Le danzatrici sacre venivano considerate manifestazioni terrene delle ninfe celesti, le Apsaras, nonché consorti della divinità, alla quale venivano consacrate attraverso la celebrazione di un matrimonio simbolico. Onorata come nityasumangali, ‘colei che porta il buon auspicio’, la devadasi e la sua arte venivano contemplate come un mezzo attraverso cui assaporare e celebrare l’unione con il divino.

Haru Kugo intraprende lo studio del Bhārata Nāṭyam nel 1993 sotto la guida di Monica Gallarate a Milano e di Maresa Moglia a Siena per poi trasferirsi nel 1998 a Chennai, India, dove trascorre tre anni di studio intensivo con Smt. Krishnaveni Lakshmanan, direttrice del Kalakshetra Art Academy, Gayatri e V. Balagurunathan, e con Smt. Usha Srinivasan, direttrice del Hasta School for Dance.

Nel 2001 completa il Teachers Training Course presso lo Sivananda Yoga Ashram di Neyyar Dam, Kerala, e consegue il diploma internazionale di Yoga Shiromani. Viene introdotta allo stile Mohiniyattam da Kalamandalam Mary John e ne prosegue lo studio con Monica Gallarate.

Dal 2003 al 2009 Haru ha condotto i corsi di Yoga per il Comune di Milano ed è stata insegnante di Sivananda Yoga per l’Associazione Mamiwata, l’Atelier Anabasi e il centroAnanda Ashram di Milano.

Nel 2008 entra come danzatrice solista nel gruppo Milon, unione internazionale di musicisti e danzatori consacrato alla divulgazione delle composizioni musicali e della poetica del premio Nobel per la Letteratura Rabindranath Tagore. Partecipa come danzatrice ospite della Compagnia Tarantarte, diretta da Maristella Martella, all’edizione del Festival Popoli 2011 a Corsano, Salento.

Trasferitasi a Roma dal 2010, Haru si dedica all’insegnamento e alla divulgazione dell’arte del Bhārata Nāṭyam e della disciplina dello Yoga.

Torna a Chennai, India, nel Luglio 2011 e successivamente nell’estate 2013 per un mese intensivo di perfezionamento presso la Bharata Choodamani Academy of Fine Arts, diretta da Padamashri Adyar K. Lakshman, e di approfondimento dello studio delle tecniche espressive sotto la guida di Smt. Indira Kadambi, direttrice del centro Ambalam Arts & Culture.

Sempre nel 2013, oltre a diversi stage intensivi condotti da grandi maestri, prende parte alla Master Class con Leela Samson presso il Conservatorio di Vicenza.

Dal 2011 è ospite regolare di Associazione Jaya nella conduzione di workshop intensivi e collabora agli spettacoli di Jaya in veste di performer e di consulente artistica.

 

Introduce la serata la presentazione del libro “India Emoticons” con l’autrice Patrizia Caiffa (Ed. Haiku)

Il titolo India Emoticons è un gioco di parole che fa riferimento alle emozioni vissute in India, che vengono qui riportate in una chiave giovane, veloce e leggera. Racconti come emoticons, immagini di volti in movimento.

Sabato 18 ottobre 2014 ore 20,30

Altrevie via Caffaro 10 Roma

Contributo 8 euro 

Prenotazioni a info@altrevie.it

etnochoreia@gmail.com

Leave a Reply